Spaccanapoli, festa per 600 podisti. Vincono Paolo Ciappa e Bruna Santelia

Paolo Ciappa del Cus Camerino e Bruna Santelia della Caivano Runners hanno vinto la 35 esima Spaccanapoli, la gara podistica organizzata da Uisp Napoli col patrocinio del Comune di Napoli e la collaborazione tecnica di Sport Eventi Run. La manifestazione si è svolta sulla distanza di 20,8 km nelle strade del centro storico e del lungomare di Napoli, e ha avuto il suo cuore pulsante in piazza Municipio.

Ciappa, 31 anni, ha coperto il percorso in 1h11’46”, precedendo di circa due minuti Karim Sare (Marathon Club Stabiae) e Riccardo Volpe (Run Forever Aprilia). “Sono contento – ha detto Ciappa al traguardo – è stata una bella gara, il percorso lo conoscevo ma passare nei Decumani ha un fascino innegabile. Adesso mi concentro sulla prossima stagione che mi vedrà impegnato nei vari campionati di corsa”.

Bruna Santelia della Caivano Runners ha invece chiuso la prova in 1h26’36”, quattro minuti meglio di Annamaria Caso (Napoli Nord Marathon) e di Alessandra Ambrosio (Amatori Atletica): “Il percorso ci ha permesso di ammirare le bellezze della città ed è stato anche molto pianeggiante – ha spiegato la Santelia -. Spero di tornare il prossimo anno, da domani preparerò la mia prima maratona, in programma a Reggio Emilia: sarà un sogno che si avvera. Voglio ringraziare il mio allenatore Gianpaolo Ciappa che ci mette il cuore ogni giorno”.

La gara principale è stata impreziosita dalla tradizionale vetrina amatoriale non competitiva: in totale, hanno perso il via da piazza Municipio 600 runners. “Siamo stanchi ma soddisfatti”, afferma il presidente della Uisp Napoli, Antonio Mastroianni. “Il miglior giudizio ce lo hanno dato gli atleti, soddisfatti per quanto visto sul percorso. Occorre sottolineare gli sforzi della polizia municipale per “proteggere” gli atleti, grazie anche all’amministrazione comunale, a tutte le forze dell’ordine e alla protezione civile. Ora prepariamoci per la prossima edizione”.

Spaccanapoli 2017 ha destinato parte dei proventi alla Raccolta Fondi NutriAfrica, per finanziare la costruzione di un impianto alimentare in Uganda.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.